FAD Ecliptica

La psoriasi è una malattia cutanea ad andamento cronico recidivante, che, a differenza di quanto si pensava in passato, porta con sé numerose comorbidità, verosimilmente legate allo stato infiammatorio generalizzato correlato alla patologia.

Attualmente, a fianco alle terapie topiche per la psoriasi, che tuttavia rimangono un punto cardine nel trattamento di tale disordine cutaneo, sono state introdotte numerose terapie denominate biotecnologiche, che, andando a inibire uno o più step nella patogenesi dell’infiammazione cutanea e generalizzata, ne limitano le comorbidità.

In questo corso, si prenderanno in esame alcune frequenti comorbidità del paziente psoriasico (comorbidità psichiatriche e artrite psoriasica) con uno speciale approfondimento nei confronti di una speciale sottopopolazione di pazienti che presentano spesso una o più comorbidità e pertanto di più difficile trattamento: gli anziani. Vedremo, inoltre, come le terapie topiche trovino ancora spazio nel trattamento della psoriasi, in particolare in quei pazienti con numerose patologie associate e in cui la scelta terapeutica sistemica appare limitata.

Accreditato per: Infermiere, infermiere pediatrico, farmacista specializzato in farmacia ospedaliera, farmacista specializzato in farmacia territoriale, medico chirurgo specializzato in dermatologia e venereologia

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica immuno-mediata sistemica. Clinicamente si presenta con placche eritemato-desquamative infiltrate, tipicamente localizzata alle superfici estensorie.

La psoriasi si associa a un aumentato rischio di comorbilità, come malattie che condividono meccanismi patogenetici come l’artrite psoriasica e il morbo di Crohn. Inoltre, la psoriasi moderata-grave (ma non la psoriasi lieve) si associa a obesità, dislipidemia, diabete, e a un aumentato rischio di malattie cardiovascolari (infarto miocardico, ictus) e di morte per malattie cardio-vascolari.

I trattamenti sistemici della psoriasi possono avere un impatto notevole (positivo o negativo) sulle malattie associate. Quindi nei pazienti con psoriasi moderata-grave, la presenza di certe comorbilità può avere un impatto significativo nella decisione di utilizzare una terapia piuttosto che un'altra.

I regimi di trattamento per i pazienti affetti da psoriasi devono di conseguenza essere adattati, per soddisfare le esigenze specifiche, alla gravità della malattia, all'impatto sulla qualità della vita, alla risposta alle precedenti terapie e alla presenza di comorbilità.

Accreditato per: Medico chirurgo specializzato in dermatologia e venereologia